Tor Caldara: un itinerario tra geologia, ambiente e storia

DATA DELL'EVENTO
Sab, 10/10/2020 Ore 10.00-17.00
LUOGO DELL'EVENTO
Riserva Naturale Regionale Tor Caldara, Litoranea Ostia-Anzio km 34,400, Anzio (RM)
ISCRIZIONE
Non necessaria, ingresso libero

L’itinerario si sviluppa nella riserva Naturale di Tor Caldara, in un tratto di costa non urbanizzato posto tra Anzio e Lavinio. Al suo interno si erge una torre di guardia cinquecentesca in un fitto intrico di macchia mediterranea, testimonianza delle antiche foreste litoranee del Lazio meridionale. L’area è stata sfruttata per la coltivazione mineraria dello zolfo nella solfatara, è legata all’attività secondaria del distretto vulcanico laziale. I terreni affioranti sono costituiti da arenarie grossolane pleistoceniche ricche in cristalli di gesso, marcasite e altri minerali che danno al paesaggio un aspetto extraterrestre. La solfatara è formata da diverse sorgenti di acqua mineralizzata con emanazioni gassose solfidriche.
Quest’area è stata oggetto di studi da parte di scienziati che hanno usato questo sito come laboratorio naturale; la riserva è particolarmente adatta a fini educativi, per la bellezza delle esposizioni geologiche e per gli spettacolari fenomeni vulcanici secondari ancora attivi.
Inoltre, nel tratto di mare a sud di Tor Caldara è presente la prima cava di sabbie relitte del Lazio, coltivata tra il 1999 e il 2010 per il ripascimento di Ostia e di altre spiagge laziali.
L’area è un piccolo hotspot di biodiversità e ospita un sito Natura 2000, per l’importanza di habitat quali i boschi mediterranei a leccio e la vegetazione di scogliere mediterranee; il sito ospita inoltre Cyperus polystachyus un “piccolo papiro” presente in Italia solo in due siti.


CARATTERISTICHE DELL'ESCURSIONE
Livello di difficoltà: basso
Distanza: 8 km
Dislivello: 100 m

ABBIGLIAMENTO O EQUIPAGGIAMENTO CONSIGLIATO
Abbigliamento leggero, scarpe da trekking, impermeabile, acqua, pranzo al sacco

ISCRIZIONE E ASSICURAZIONE
Iscrizione non necessaria
Ingresso libero
Numero massimo partecipanti: 50-60
Assicurazione consigliata, a carico del partecipante

ORGANIZZATORI E SPONSOR

ISPRA, SNPA




Visualizza la mappa del geoevento Come arrivare