Un inaspettato ritrovamento paleontologico di macaco sulla Maiella

DATA DELL'EVENTO
Sab, 20/10/2018 Ore 15.30-19.30
LUOGO DELL'EVENTO
Parco Nazionale della Majella - Centro Visite "M. Locati", Località Colle Madonna, Lama dei Peligni (CH)
ISCRIZIONE
Non necessaria, ingresso libero
CONTATTI

Nel corso di lavori di estrazione in una cava di calcare presso Rapino (Chieti), nel Parco Nazionale della Maiella, un’esplosione ha portato alla luce una piccola grotta. All’interno sono stati rivenuti resti di una fauna tardo pleistocenica ed industrie litiche musteriane. Fra gli esemplari fossili, rappresentati dall’orso bruno (Ursus arctos), dall’orso delle caverne (Ursus spelaeus), dal leone delle caverne (Panthera leo), dall’uro(Bos primigenius), dall’idruntino (Equus hydruntinus), dal rinoceronte (Stephanorhinus sp.), dal cinghiale (Sus scrofa), dal cervo (Cervus elaphus), dal daino (Dama dama), dal capriolo (Capreolus capreolus) e dal tasso (Meles meles), è stata riconosciuta anche la porzione dorsale di un ramo mandibolare sinistro di macaco (Macaca sp.) in buono stato di conservazione. Quello di Grotta degli Orsi Volanti è il primo macaco mai rinvenuto in Abruzzo, ma anche uno dei reperti più recenti ed il più meridionale e orientale degli esemplari italiani.

PROGRAMMA

Ore 15.30
Presentazione e saluti
Dott. Andrea Di Fabrizio – Sindaco di Lama dei Peligni
Dr.ssa Rosaria Mencarelli - Soprintendente per l’archeologia, le belle arti e il paesaggio dell’Abruzzo
Arch. Oremo Di Nino – Direttore Ente Parco Nazionale della Majella

Ore 16.00
Grotta degli Orsi volanti di Rapino (CH): contesto geologico e preistorico - Dott. Silvano Agostini, Soprintendenza archeologia belle arti e paesaggio dell’Abruzzo
Grotta degli Orsi Volanti di Rapino (CH): la fauna fossile – Dott.ssa Maria Adelaide Rossi, Soprintendenza archeologia belle arti e paesaggio dell’Abruzzo
Un inaspettato ritrovamento paleontologico di macaco sulla Maiella e cenni di tafonomia dei vertebrati in grotta – Prof. Paul Mazza, Università degli Studi di Firenze

Ore 17.30
Il Parco Nazionale della Majella: un’aspirante Geoparco dell’UNESCO – Dott.ssa Elena Liberatoscioli, Parco Nazionale della Majella
La didattica della geologia: esperienze dell’Ordine dei Geologi della Regione Abruzzo e dei suoi iscritti – Dott.ssa Adele Garzarella e Dott. Paolo Pitzianti, Commissione Geositi e Geoparchi dell’Ordine dei Geologi della Regione Abruzzo).

Ore 18.30
Visita alla sezione archeologica del Museo Naturalistico-Archeologico “M. Locati” dove sono conservati i reperti della Grotta degli Orsi Volanti.


ABBIGLIAMENTO O EQUIPAGGIAMENTO CONSIGLIATO
abiti informali

ISCRIZIONE E ASSICURAZIONE
Iscrizione non necessaria
Ingresso libero
Assicurazione non necessaria

ORGANIZZATORI E SPONSOR

Parco Nazionale della Majella, Soprintendenza per l'archeologia, le belle arti e il paesaggio dell'Abruzzo, Ordine dei Geologi della Regione Abruzzo




Visualizza la mappa del geoevento Come arrivare