Conchiglie, fossili, minerali e rocce, e gli strumenti per studiarli: un viaggio alla scoperta delle Collezioni dei Musei di Scienze della Terra dell'Università di Catania

DATA DELL'EVENTO
Lun, 15/10/2018 - Sab, 20/10/2018 Ore Lun, 15/10/2018-Ven, 19/10/2018 Lun., Merc.,Ven: 9.00-13.00 Mar., Giov. 9.00-13.30 e 15.00-17.30 Sab., 9.00-13.00
LUOGO DELL'EVENTO
Musei di Scienze della Terra, Dipartimento di Scienze Biologiche Geologiche e Ambientali, Corso Italia 57, Catania
ISCRIZIONE
Obbligatoria entro il 11/10/2018 , gratuita
CONTATTI
Antonietta Rosso
095.7195763 mst@unict.it

La mostra illustra la grande ricchezza geologica espressa dalla Sicilia, attraverso l’esposizione di fossili, minerali e rocce provenienti in larga parte proprio dal suo territorio.

L’esposizione ha lo scopo di raccontare la complessa storia geologica dell’isola, situata al centro del Mediterraneo, una regione cruciale per la comprensione della dinamica della crosta terrestre, con le sue ripercussioni sulla conformazione di terre e mari e sulla distribuzione degli organismi.

Le collezioni paleontologiche includono principalmente fossili di invertebrati marini fra cui molluschi, echinodermi, crostacei, ma anche rappresentanti di organismi meno conosciuti e che solitamente non fanno parte di esposizioni come briozoi, serpulidi e foraminiferi. Sono presenti anche fossili di vegetali e vertebrati di ambienti continentali fra cui il famoso elefante nano che ha colonizzato la Sicilia nel recente passato.

I visitatori saranno accompagnati alla scoperta delle principali tappe della storia geologica siciliana. Si potranno seguire le principali tappe dell’evoluzione della vita che passa attraverso la diversificazione di morfologie e adattamenti degli organismi al loro habitat. L’obiettivo è quello di comunicare i cambiamenti nella diversità del passato stimolando l’attenzione al valore della diversità attuale e della necessità della sua salvaguardia.

Le collezioni di minerali tra cui spiccano quelli della serie gessoso solfifera siciliana e di rocce rappresentative dei più importanti vulcani della regione permetteranno al visitatore di apprezzare la bellezza dei minerali e di compiere un viaggio in quello che è uno dei più affascinanti fenomeni naturali.

L’esposizione di strumenti antichi darà l’opportunità di comprendere l’evoluzione degli studi geologici dall’ottocento fino ai giorni nostri.

Il percorso, realizzato con esposizione di reperti e pannelli esplicativi, é vivacizzato con inserti dedicati a curiosità.

La mostra è visitabile presso il Museo di Scienze della Terra (www.museoscienzeterract.it) del Dipartimento di Scienze Biologiche, Geologiche e Ambientali dell'Università di Catania.

PROGRAMMA

Durante la settimana, dal lunedì al sabato, è possibile effettuare delle visite alle esposizioni situate in tre grandi sale al primo piano del Palazzo di Via Ramondetta, sul retro del Palazzo delle Scienze, in Corso Italia, 57, Catania.
A richiesta, e compatibilmente con le prenotazioni, sarà possibile fruire di una visita guidata.

Delle tre sale due sono relative agli aspetti paleontologici e la terza accoglie minerali rocce e strumenti. La durata della visita può variare in relazione al particolare interesse del visitatore per le differenti tematiche e ai maggiori o minori approfondimenti che si vogliono fare per ciascuno di essi.


ABBIGLIAMENTO O EQUIPAGGIAMENTO CONSIGLIATO
abiti informali
scarpe da passeggio

ISCRIZIONE E ASSICURAZIONE
Iscrizione obbligatoria entro il 11/10/2018
Quota iscrizione:
- gratuita
Modalità di iscrizione:

mandando una mail all'indirizzo: mst@unict.it

Numero massimo partecipanti: 25 per gruppo
Assicurazione non necessaria

ORGANIZZATORI E SPONSOR

L'evento è organizzato dai responsabili delle collezioni: Antonietta Rosso (fossili - paleontologia), Paolo Mazzoleni (minerali e rocce) Rosolino Cirrincione (Strumenti antichi) e da alcuni collaboratori fra cui Rossana Sanfilippo e Germana Barone.




Visualizza la mappa del geoevento Come arrivare