L'agricoltura di precisione per la tutela del territorio e dell'ambiente

DATA DELL'EVENTO
Ven, 19/10/2018 Ore 9.30
LUOGO DELL'EVENTO
Struttura pubblica competente nel settore agricolo, Via Ancona 37/G, Potenza
ISCRIZIONE
Non necessaria, ingresso libero

L'Unione Europea e lo Stato italiano hanno promosso un programma per l'agricoltura di precisione, mirato ad una strategia per l'innovazione e la specializzazione intelligente nel settore, concettualmente sintetizzata nel termine di Smart Agricoltura. Questo programma promuove, nel settore agricolo, forestale ed alimentare, soluzioni tecnologiche avanzate ed innovative per migliorare ed incrementare le produzioni, prevenire la desertificazione ed evitare uno sfruttamento intensivo delle risorse idriche superficiali e sotterranee.
A questo programma ha aderito, tramite il Consorzio Tern, anche Cedat Europa, nell'ambito di un gruppo denominato GO AGROTECH promosso dall'ALSIA di Basilicata.
Il programma di Cedat Europa si prefigge la realizzazione di un sistema digitale integrato destinato alle singole aziende agricole, con sviluppo di un prodotto informatico e strumentale innovativo e conseguente disseminazione dei dati anche nel programma della Settimana del Pianeta Terra.
Tecnologie modulari ed implementabili, assieme al controllo strumentale del suolo e del clima locale, possono ottimizzare la fertilizzazione e l’irrigazione a livello di singola azienda, con un sistema gestibile sia in loco che da remoto, in modo da determinare un modello alternativo di conduzione aziendale, basato su apparati polifunzionali di alta tecnologia. Queste tecnologie rientrano in un sistema più ampio ideato da Cedat Europa e denominato Sistema SIMONA per il monitoraggio ambientale.
In sostanza l’apparato consente di inserire in un’unica piattaforma i dispositivi per la gestione delle tecnologie agricole e di fertirrigazione. Piattaforma autonoma, contenente una strumentazione multiparametrica (pluviometri, umidità del suolo e fogliare, livelli idrici, combustione, etc.), che consente di tenere sotto controllo non solo il suolo, quanto i parametri al contorno. In particolare questa piattaforma, denominata Agricultural Development Unit, nell’acquisire numerose informazioni indispensabili per la governance di un appezzamento agricolo, costituisce un supporto necessario sia per rendere produttiva l’azienda, sia per utilizzare in modo sostenibile il territorio.
Il dispositivo sostanzialmente consiste in un sistema di misura dei parametri chimico-fisici (nutrienti, Ph, etc.) del suolo in base ai quali predisporre una fertilizzazione ottimale. Inoltre esso fornisce indicazioni sul livello di umidità del terreno e sulle quantità di umidità del fogliame, parametri che consentono un utilizzo di quantità appropriate di acqua, evitando dispersioni e sovralimentazioni idriche, con ricadute positive sotto il profilo sia dei costi, sia della qualità delle produzioni e della tutela delle risorse idriche.
Come SIMONA, è possibile operare da remoto, in autonomia e su allarme inviato dalla piattaforma, attraverso un’App installata su smartphone, per attivare i vari dispositivi di fertirrigazione, di controllo e di tutela dell’area agricola, evitando stress idrici alle piante e garantendo altresì bassi costi di manutenzione.

PROGRAMMA

9.30 - 10.30 Incontro con il pubblico per illustrare la tematica oggetto dell'iniziativa ed il sistema di agricoltura di precisione
10.30 - 12.30 Sperimentazione di un apparato di acquisizione dati con centralina e disseminazione del dato
12.30 - 13.30 Conclusioni della manifestazione con gli enti, i tecnici e le autorità coinvolte


ABBIGLIAMENTO O EQUIPAGGIAMENTO CONSIGLIATO
abiti informali
gratuito

ISCRIZIONE E ASSICURAZIONE
Iscrizione non necessaria
Ingresso libero
Numero massimo partecipanti: Non definito
Assicurazione non necessaria

ORGANIZZATORI E SPONSOR

Cedat Europa




Visualizza la mappa del geoevento Come arrivare