Le cavità artificiali in Emilia-Romagna

DATA DELL'EVENTO
Dom, 15/10/2017 Ore 15.00
LUOGO DELL'EVENTO
Museo Civico di Scienze Naturali, Via Medaglie D'Oro 51, Faenza (RA)
ISCRIZIONE
Non necessaria, ingresso libero

Nella cornice della Mostra “Solfo & carbone: minatori e speleologi nella Romagna Orientale”, che si tiene al Museo Malmerendi di Faenza, la Federazione Speleologica Regionale dell’Emilia Romagna (FSRER), organizza una conferenza sulle cavità artificiali. La FSRER rappresenta attraverso le proprie strutture elettive o designate i dieci Gruppi Speleologici Federati presenti nel territorio della regione Emilia-Romagna. La FSRER trae le sue origini dal 1953 e nel ‘59 è la prima forma di associazione regionale di Gruppi Speleologici sorta in Italia. La FSRER è riconosciuta dalla Legge Regionale n. 9 del 10/7/2006 e successive modifiche, come incaricata alla conservazione e aggiornamento dei catasti delle cavità naturali ed artificiali della regione; tali catasti costituiscono elementi del sistema conoscitivo ed informativo regionale (art. 5). Le cavità artificiali costituiscono un patrimonio culturale molto importante che spazia dalle epoche remote fino ai giorni nostri con testimonianze dei loro molteplici scopi: funerario, estrattivo, di transito, di trasporto acque, di culto, di rifugio, di immagazzinamento beni, di coltivazione, militare e abitativo. Nel territorio regionale sono state censite, a oggi, circa 200 cavità artificiali, la FSRER, in accordo con la Regione Emilia-Romagna, sta portando avanti numerose campagne di ricerca e documentazione per conoscere sempre meglio questo patrimonio.

PROGRAMMA

Le cavità artificiali in Emilia-Romagna
Saluto del presidente della Federazione Speleologica Regionale Emilia-Romagna
Massimo Ercolani
Il catasto delle cavità artificiali in Emilia-Romagna
Giovanni Belvederi Regione Emilia-Romagna, Federazione Speleologica Regionale dell’Emilia Romagna
Le cavità artificiali nell’Emilia Occidentale, alcuni esempi
William Formella, Gruppo Speleologico Paletnologico G. Chierici
Gli antichi acquedotti di Bologna
Danilo Demaria, Gruppo Speleologico Bolognese-Unione Speleologica Bolognese
Le miniere sulfuree della Romagna Orientale
Maria Luisa Garberi, Gruppo Speleologico Bolognese-Unione Speleologica Bolognese, Squadra Solfi


ABBIGLIAMENTO O EQUIPAGGIAMENTO CONSIGLIATO
altro
(nessun equipaggiamento)

ISCRIZIONE E ASSICURAZIONE
Iscrizione non necessaria
Ingresso libero
Assicurazione non necessaria

ORGANIZZATORI E SPONSOR

Federazione Speleologica Regionale dell'Emilia-Romagna
Museo Civico di Scienze Naturali Faenza




Visualizza la mappa del geoevento Come arrivare