Sopra sotto dentro la Terra

DATA DELL'EVENTO
Mar, 20/10/2015 - Ven, 23/10/2015 Ore 9:00
LUOGO DELL'EVENTO
Regione Emilia-Romagna, Servizio Geologico Sismico e dei Suoli, Viale della Fiera 8, Bologna
ISCRIZIONE
Obbligatoria entro il 16/10/2015 , gratuita

Sopra sotto dentro la Terra è il percorso proposto dal Servizio Geologico Sismico e dei Suoli della Regione Emilia-Romagna per promuovere la cultura geoscientifica e i comportamenti responsabili nei confronti dei rischi e delle risorse naturali. Un percorso pensato per le scuole e che coinvolge, in modi e tempi diversi, alunni e alunne di scuole di ogni grado (primaria e secondaria di primo e secondo grado).
Il percorso comprende tre iniziative distinte: l'allestimento presso la sede regionale di una parte della mostra "Io non tremo ...seguo il riccio!", ospitata in modo permanente dall'Istituto Aldini Valeriani di Bologna, che propone un percorso di educazione al rischio sismico rivolto principalmente alle scuole secondarie di secondo grado; una lezione-laboratorio sul suolo "Oggi parliamo di suolo!" con visita alla sezione “suolo” del Museo Giardino Geologico “Sandra Forni” rivolta a una classe di una scuola primaria, e una giornata alle e per le grotte di Labante (Castel d'Aiano, Bologna) durante la quale si condurrà una classe della scuola superiore di primo grado di Castel d'Aiano a scoprire la bellezza e i segreti delle sorgenti pietrificate di Labante. La giornata a Labante si conclude con un seminario sullo stato delle conoscenze, le forme di tutela e di fruizione di questa parte del patrimonio geologico regionale rivolto ai tecnici della pubblica amministrazione, ai libero professionisti e ai ricercatori.
Risorse e rischi naturali dunque insieme per contribuire a rendere di patrimonio comune le conoscenze acquisite dalla comunità geoscientifica su questi temi e per affermare, ancora una volta, che solo da questa conoscenza possono derivare quei comportamenti responsabili che sono alla base di una armoniosa convivenza tra il Pianeta Terra e gli uomini e le donne che lo abitano.

PROGRAMMA

EVENTO 1 - "Io non tremo ...seguo il riccio!""
Conoscere il rischio sismico per concorrere alla sua riduzione
A cura di collaboratori volontari della “Rete RESISM”

Io non tremo...segui il riccio è un percorso espositivo che intende far conoscere il rischio sismico per concorrere alla sua riduzione. Un obiettivo condiviso dai Dirigenti scolastici di otto istituti tecnici (sei in Emilia-Romagna e due in Toscana) che all’inizio del 2015 hanno sottoscritto un accordo di rete, denominato RESISM, aperto all’adesione di altre scuole secondarie, avvalendosi di collaborazioni di esperti ed associazioni di volontariato oltre che di Regioni e Amministrazioni Locali.

La rete tra scuole secondarie pone al centro della sua attività l’utilizzo e l'adattamento (a diverse realtà) di un’apposita mostra, che si snoda attraverso un percorso interdisciplinare e multimediale con attività di laboratorio. La mostra utilizza pannelli già predisposti nel 2011 e resi disponibili dall’Associazione di promozione sociale “Io non tremo!”, assieme ad altri pannelli con informazioni relative a caratteri di sismicità di specifiche aree, anche con possibili integrazioni attraverso filmati presenti in rete.

Le visite guidate alla mostra laboratorio possono essere svolte con modalità diversificate, in rapporto sia al livello delle classi coinvolte (a partire da quelle di seconda media) che ad eventuali indicazioni concordate con gli insegnanti accompagnatori, fermo restando l’obiettivo di far conoscere e condividere alcuni semplici concetti, sostanzialmente di buon senso, utili per creare le basi di un nuovo fattivo rapporto tra cittadini più consapevoli e proposte per interventi tecnici, nel breve e nel lungo periodo, per mettere nella maggiore sicurezza possibile gli insediamenti esistenti, previa individuazione di priorità e conseguenti interventi finalizzati in primis alla salvaguardia della vita umana.

Tipo di evento
Visite guidate per classi di scuole secondarie presso la sala Poggioli (piano terra terza torre) della sede regionale di viale della Fiera, 8 – Bologna. Incontro con studenti dell’area nord modenese che hanno vissuto gli eventi sismici del 2012 per promuovere conoscenze e stili di vita idonei alla prevenzione sismica.

Tema dell’evento
Storia, geologia, geofisica e ingegneria.

Idoneo per
Ragazzi (II-III secondaria primo grado; I-V secondaria secondo grado).
Famiglie
Tutti

Durata: il percorso ha una durata totale di 2 ore comprensiva delle attività laboratoriali. I turni (gruppi di max 40 ragazzi) saranno: 9:00-11.00; 11:30-13:30; 14:30-16:30.

Data dell’evento:
21/22/23 ottobre 2015

Programma:
Visita all'esposizione e laboratori didattici condotti dai volontari della Rete RESISM.

Luogo:Sala Poggioli, Terza Torre della Regione Emilia-Romagna - Viale della Fiera, 8 40127 Bologna.

Iscrizione: necessaria contattando Paola Barchiesi pbarchiesi@regione.emilia-romagna.it 051 5274554

Quota iscrizione: nessuna

Assicurazione: non necessaria
Contatto: Paola Barchiesi pbarchiesi@regione.emilia-romagna.it 051 5274554

Per saperne di più su RESISM: http://www.iav.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/581

--------------------------------------------------------------------------------------------------
EVENTO 2 - “Oggi parliamo di suolo”
A cura del Servizio Geologico Sismico e dei Suoli della Regione Emilia-Romagna
L'Organizzazione delle Nazioni Unite (ONU) ha dichiarato il 2015 “Anno Internazionale del Suolo”, col titolo “Un suolo sano per una vita sana”. Il suolo, insieme all'aria e all'acqua, costituisce un elemento essenziale per la vita del nostro pianeta. E’ fonte di cibo per l’uomo e per tutti gli esseri viventi, fornisce biomassa e materie prime, è ricco di biodiversità, immagazzina e filtra l’acqua, funge da piattaforma per molte attività umane.  Il suolo è il risultato di processi chimico-fisici di trasformazione, ed è un corpo complesso in cui elementi del mondo minerale, vegetale ed animale coesistono e convivono strettamente. Per proteggere e conservare il suolo è indispensabile conoscerne il suo funzionamento.
L'iniziativa coinvolge una classe della scuola primaria proponendo una breve lezione frontale mirata a comprendere e seguire i processi di formazione del suolo. Si prosegue con la visita al Museo Giardino Geologico “Sandra Forni” attraverso l’osservazione di campioni di suolo e foto che condurrà gli alunni e le alunne all’esplorazione della loro regione, entrando in contatto con i diversi paesaggi che la caratterizzano cui corrispondono suoli differenti. Infine un laboratorio consoliderà i concetti introdotti attraverso la conoscenza diretta del suolo: dal tatto, dall'osservazione e dalla scoperta i bambini e le bambine scopriranno la vita nascosta nel suolo e le complesse relazioni che regolano il suo sviluppo.

Tipo di evento
Percorso attivo di apprendimento per una classe di una scuola primaria presso la terza torre della Regione Emilia-Romagna.

Tema dell’evento:
SUOLO, PEDOLOGIA, PAESAGGIO

Idoneo per
Bambini e bambine della scuola primaria
Famiglie
Tutti

Durata (min/h/gg):
Il percorso ha una durata totale di 2 ore comprensiva delle attività laboratoriali.

Data dell’evento:
20/10/2015

Programma:
L'incontro si svolgerà in 2 ore, articolate in una lezione frontale di circa 40 minuti dove con l'uso di immagini e video verrà presentato il tema, il restante tempo sarà impiegato per una visita alla sezione suolo del Museo Giardino Geologico “Sandra Forni” e per lo svolgimento del laboratorio. I laboratori coinvolgeranno tutta la classe: gli alunni e le alunne verranno suddivisi in gruppi. Conducono l'incontro Francesca Staffilani e Simonetta Scappini del Servizio Geologico Sismico e dei Suoli della Regione Emilia-Romagna.

Luogo:
Museo Giardino Geologico “Sandra Forni” e Sala Poggioli, Terza Torre della Regione Emilia-Romagna - Viale della Fiera, 8 40127 Bologna.

Iscrizione: necessaria contattando Simonetta Scappini – sscappini@regione.emilia-romagna.it – 051 5274892

Quota iscrizione: nessuna
Assicurazione: non necessaria

Contatto: Francesca Staffilani – fstaffilani@regione.emilia-romagna.it – 051 5274442

--------------------------------------------------------------------------------------------------
Evento 3 - Seminario "Le grotte di Labante: tutela, valorizzazione e fruizione di un bene della comunità"
A cura del Servizio Geologico Sismico e dei Suoli della Regione Emilia-Romagna

Il seminario sulle grotte e sorgenti di Labante vuole essere l'occasione per condividere le conoscenze e gli approcci di studio, tutela, gestione e fruizione di questo luogo del patrimonio geologico regionale e, più in generale, delle sorgenti pietrificanti, unica tipologia di sorgente indicata come habitat prioritario dalla Direttiva Europea 92/43/CEE (cosiddetta ‘Direttiva Habitat’).
Il panorama conoscitivo sulle sorgenti di cui dispone oggi la Regione Emilia-Romagna è stato creato per rispondere adeguatamente alle scadenze che hanno caratterizzato la pianificazione nel settore delle acque negli ultimi anni, in attuazione della normativa europea e del recepimento di questa a livello nazionale e regionale. Accanto al grande lavoro di sintesi a scala regionale sono stati realizzati studi in ambito locale (es. comunale) per la risoluzione di problemi applicativi e approfondimenti su temi innovativi per il contesto appenninico, come la caratterizzazione ecologica delle sorgenti. Su questo specifico tema il Servizio Geologico, Sismico e dei Suoli (SGSS) della Regione Emilia Romagna ha affidato al Museo delle Scienze - MUSE di Trento un incarico per un approfondito studio esplorativo della biodiversità delle sorgenti dell’Emilia Romagna (Progetto EBERs - Exploring the Biodiversity of Emilia Romagna springs) i cui risultati saranno presentati nel corso del seminario.
Agli interventi sullo stato delle conoscenze a cura del MUSE, del SGSS e dell'Università degli Studi di Bologna, si affiancano gli interventi sulla tutela e gestione del sito a cura del Servizio Parchi e Risorse Forestali della Regione Emilia-Romagna e dell'Ente per i Parchi e la Biodiversità Emilia Orientale e l'intervento del CAI gruppo Porretta terme sul tema importante e complesso della fruizione di un sito dall'equilibrio fragile.
Per saperne di più:
http://geo.regione.emilia-romagna.it/schede/geositi/scheda.jsp?id=106;
http://ambiente.regione.emilia-romagna.it/parchi-natura2000/rete-natura-....

Tipo di evento:
Seminario tecnico-scientifico

Tema dell’evento:
Idrogeologia, geomorfologia, aspetti geominerari, biodiversità.

Idoneo per:
ricercatori
libero professionisti
tecnici pubblica amministrazione
guide escursionistico-ambientali
educatori ambientali
appassionati

Durata (min/h/gg):
circa 3 ore

Data dell’evento:
21/10/2015 ore 15:00

Programma:
Saluto del sindaco di Castel d’Aiano
Introduce Dott. Ing. Gabriele Bartolini – Responsabile Servizio Geologico Sismico e dei Suoli della Regione Emilia-Romagna
Presiede Prof. Alessandro Gargini Università degli studi di Bologna, Direttore BIGEA
Interventi a cura di:
Dott. Stefano Segadelli, Servizio Geologico Sismico e dei Suoli – L’attività del Servizio Geologico Sismico e dei Suoli regionale per la conoscenza e valorizzazione delle sorgenti pietrificanti
Dott. Marco Cantonati Museo Scienze Naturali di Trento (MUSE) – Ecologia delle sorgenti pietrificanti: lo studio di Labante e confronto con altre situazioni analoghe in Europa
Dott. Maria Filippini, Università degli studi di Bologna– Idrogeologia delle sorgenti di Labante
Dott. Monica Palazzini, Servizio Parchi e Risorse Forestali – Tutela e conservazione della biodiversità in Emilia-Romagna.
Dott. Massimo Rossi, Ente per i Parchi e la Biodiversità Emilia Orientale - Dalla nuova governance delle aree protette dell'Emilia-Romagna al bilancio Sociale dell'Ente per i Parchi e la Biodiversità - Emilia Orientale
Renzo Torri (CAI gruppo Porretta terme) – La fruizione delle grotte.

Luogo:
Chiesa di Labante (Comune di Castel D’Aiano, provincia di Bologna)

Iscrizione: necessaria attraverso il modulo di iscrizione on line che verrà predisposto sul sito del Servizio Geologico Sismico e dei Suoli della Regione Emilia-Romagna

Quota iscrizione: nessuna

Assicurazione: non necessaria

Contatto: Maria Carla Centineo – mcentineo@regione.emilia-romagna.it, cell. 3331743632

--------------------------------------------------------------------------------------------------
Evento 4 - Escursione "Le grotte e la sorgente pietrificante di Labante"
A cura del Servizio Geologico Sismico e dei Suoli della Regione Emilia-Romagna

Rupe, grotta, sorgente questi i luoghi che a Labante si associano a habitat naturali e seminaturali e a una fauna specializzata e che ci permettono di osservare e conoscere quel che accade sopra, sotto e dentro la Terra. Presente nell'elenco dei geositi di rilevanza regionale e Sito di Importanza Comunitaria (SIC IT4050028), le Grotte e Sorgenti di Labante rappresentano un luogo elettivo per raccontare la Terra. La giornata a Labante prevede due incontri: un'escursione al mattino, rivolta a una classe delle scuole medie, e un seminario di pomeriggio per condividere le conoscenze e gli approcci di studio, tutela, gestione e fruizione di questo luogo del patrimonio geologico regionale e, più in generale, delle sorgenti pietrificanti, unica tipologia di sorgente indicata come habitat prioritario dalla Direttiva Europea 92/43/CEE (cosiddetta ‘Direttiva Habitat’).
Per saperne di più:
http://geo.regione.emilia-romagna.it/schede/geositi/scheda.jsp?id=106;
http://ambiente.regione.emilia-romagna.it/parchi-natura2000/rete-natura-....

Tipo di evento:
Escursione giornaliera a valenza scientifico – divulgativo rivolta a una classe della scuola secondaria di primo grado dell'Istituto Comprensivo di Castel d'Aiano (Bologna)

Tema dell’evento:
Idrogeologia, geomorfologia, aspetti geominerari, biodiversità.

Idoneo per:
Tutti.

Durata (min/h/gg):
circa 2 ore e 30 minuti.

Data dell’evento:
21/10/2015

Programma:
Ritrovo puntuale ore 9:30 presso San Cristoforo di Labante. Il percorso non presenta alcun problema di orientamento e non richiede un allenamento specifico se non quello tipico della passeggiata. Quota altimetrica minima 619m. s.l.m., quota altimetrica massima 629m. s.l.m.
E’ presente un’area attrezzata e diversi pannelli esplicativi sulla geologia dell'area e sull'origine della sorgente e del deposito di carbonato di calcio, a cura del Dipartimento di Geologia dell'Università di Bologna.
La partecipazione è gratuita e riservata, fino a un massimo di 40 persone, a una o più classi della scuola secondaria di primo grado dell'Istituto Comprensivo di Castel d'Aiano.
Conduzione effettuata da Stefano Segadelli del Servizio Geologico Sismico e dei Suoli, Guida Ambientale Escursionistica assicurata come da disposizione di Legge Regionale Emilia-Romagna. Associato AIGAE Coordinamento Regione Emilia-Romagna.

Luogo:
San Cristoforo di Labante (Comune di Castel D’Aiano, provincia di Bologna)

Numero partecipanti: massimo 40 persone.

Equipaggiamento:
Scarpe da trekking;
Pile e giacca a vento traspirante;
Fondamentale un ombrello o mantella impermeabile;

Iscrizione: necessaria contattando Maria Carla Centineo – mcentineo@regione.emilia-romagna.it 3331743632

Quota iscrizione: nessuna

Assicurazione: non necessaria

Contatto: Maria Carla Centineo – mcentineo@regione.emilia-romagna.it, cell. 3331743632


CARATTERISTICHE DELL'ESCURSIONE
Distanza: 1 km
Dislivello: 10 m

ABBIGLIAMENTO O EQUIPAGGIAMENTO CONSIGLIATO
altro
(per l'escursione scarpe da trekking; pile e giacca a vento traspirante; fondamentale un ombrello o mantella impermeabile;)

ISCRIZIONE E ASSICURAZIONE
Iscrizione obbligatoria entro il 16/10/2015
Quota iscrizione:
- gratuita
Modalità di iscrizione: Attraverso le indicazioni riportate nel programma dettagliato
Assicurazione non necessaria

ORGANIZZATORI E SPONSOR

Rete RESISM, Mostra "...segui il riccio", Servizio Geologico Sismico e dei Suoli della Regione Emilia-Romagna
Associazione Io non tremo!




Visualizza la mappa del geoevento Come arrivare