Una finestra sulla Majella: il geosito di Roccacaramanico

DATA DELL'EVENTO
Sab, 21/10/2017 Ore 9.30-17.30
LUOGO DELL'EVENTO
Roccacaramanico, Sant'Eufemia a Majella (PE)
ISCRIZIONE
Obbligatoria entro il 01/10/2017 , gratuita
CONTATTI

Dopo una introduzione alla storia geopaleontologica di una montagna, la Majella, presso il Museo Etnografico di Roccacaramanico (conferenza breve con ausilio di diapositive, dalla piazza-terrazza Callarone dell'omonimo borgo medioevale, verra illustrata la sezione geologica naturale del versante occidentale: un raro esempio di "geologia ben percepibile" attraverso l'osservazione a distanza, anche della geomorfologia e della geobotanica.
Successivamente si percorreranno la scalinata e le stradine del borgo per osservere nelle caratteristiche case in pietra i conci costituiti eslusivamente dai Conglomerati di Roccacaramanico (Pliocene inferiore), lapideo che più di un secolo fà era denominato da chi li estraeva "granitino d'Abruzzo". Si raggiungerà il classico roccione che domina dall'alto il borgo ed infine l'affioramento principale (successione rovesciata) posto sul versante orientale del monte Morrone. Dopo una sosta per il pranzo al sacco o in alternativa presso la locale Taverna dove è possibile degustare prodotti enogastronomici tipici abruzzesi,in piazza Callalone,il pomeriggio sarà possibile visitare gratuitamente l'Orto Botanico del Parco Nazionale della Majella presso Sant'Eufemia.

per informazioni: Silvano Agostini mail: silagogeo@libero.it

PROGRAMMA

Ore 9.00 ritrovo a Roccacaramanico davanti Museo Etnografico (posteggio antistante).
Ore 9.30 inizio conferenza.
Ore 10,00 spostamento a piedi (il borgo è chuso al traffico) a Piazza Callarone.
Ore 10.10 inizio osservazione e lettura geologica del versante occidentale della Majella e della Valle dell'Orta. Aspetti geomorgologici (forme glaciali, corridoi di valanga etc.); aspetti geobotanici (orizzonti forestali, lite meridinale del pino mugo, etc.).
Ore 11.00 dopo eventuale caffè in piazza, salita per il borgo, osservazioni sui lapidei e l'architettura minore, la chiesa (già fortezza medioevale) della Madonna delle Grazie, il roccione. Osservazioni sull'affioramento dei Conglomerati di Roccacaramanico (facies sedimentarie). Osservazioni sul sovrascorrimento del monte Morrone unità carbonatica, sulle unità terrigene rovesciate.
Ore 12.30 Dopo il ritorno (15' massimo) a piazza Callarone pranzo al sacco o alla Taverna e dopo il caffè e la Genziana dell'organizzatore, si raggiungerà con le auto (sulla via del ritorno) l'Orto Botanico del Parco Nazionale della Majella a Sant'Eufemia.

per informazioni: Silvano Agostini mail: silagogeo@libero.it


CARATTERISTICHE DELL'ESCURSIONE
Livello di difficoltà: basso
Distanza: 1,5 km
Dislivello: 100 m
Età minima: 6 anni

ABBIGLIAMENTO O EQUIPAGGIAMENTO CONSIGLIATO
sportivo
scarpe da passeggio
necessario
gratuito

ISCRIZIONE E ASSICURAZIONE
Iscrizione obbligatoria entro il 01/10/2017
Quota iscrizione:
- gratuita
Modalità di iscrizione: Tramite mail all'organizzatore specificando anche se si vuole prenotare il pranzo (tagliere di prodotti rustici) alla taverna oppure consumare il pranzo al sacco: silagogeo@libero.it
Numero massimo partecipanti: 30
Assicurazione non necessaria

ORGANIZZATORI E SPONSOR

Soprintendenza archeologia belle arti e paesaggio dell'Abruzzo Servizio geologico e Paleontologico (Silvano Agostini)
Parco Nazionale della Majella (Elena Liberatoscioli)
Associazione Roccacaramanico
silagogeo@libero.it




Visualizza la mappa del geoevento Come arrivare