Testimoni del tempo - Il "mare" fossilizzato nel cuore della Sicilia - I geositi A.R.T.A. del Comune di Petralia Sottana

DATA DELL'EVENTO
Dom, 15/10/2017 - Dom, 22/10/2017 Ore vedi programma
LUOGO DELL'EVENTO
Comune di Petralia Sottana, Corso Paolo Agliata 50, Petralia Sottana (PA)
ISCRIZIONE
Obbligatoria entro il 13/10/2017 , gratuita
CONTATTI
Alessandro e Fabio Torre - Associazione Haliotis; Ordine Regionale dei Geologi di Sicilia, Viale Lazio 2/A, 90144 Palermo
3494967912 - 3389208845; 0916269470 - 0916269471 torgeo@alice.it; info@geologidisicilia.it - info@pecgeologidisicilia.it
www.haliotis.it

Organizzazione a cura dell’Ordine Regionale dei Geologi di Sicilia in cooperazione con il Comune di Petralia Sottana e l’Associazione Haliotis no profit.

Petralia Sottana, unico comune siciliano insignito della prestigiosa Bandiera Arancione del TCI, con il suo bel centro storico custode d’arte e cultura, è sede dell’Ente Parco delle Madonie ed è il Comune che ha la maggior parte di territorio ricadente in zona Parco con ben 5.891 di superficie pregiata ricca di peculiarità geologiche naturalistiche e paesaggistiche. Petralia Sottana è stata individuata come sede del Madonie Geopark- Global Geopark network, tra i primi comuni di Europa a costituire itinerari Geopark con un museo Geologico Geopark e il primo ad avere un percorso geologico urbano Geopark.
Il Comune di Petralia Sottana, ritenendo la geologia un forte attrattore turistico, scientifico e culturale ha stipulato una convenzione con l’Ordire Regionale dei Geologi di Sicilia e un protocollo d'intesa con l'Associazione “Haliotis no-profit” per l'attuazione di iniziative di fruizione turistica, educazione ambientale e scientifica del patrimonio geologico-ambientale.

In relazione alla realizzazione del catalogo nazionale dei geositi, promosso dall'ISPRA, si è svolto il sopralluogo in località Pizzo di Sant'Otiero, nel Parco regionale delle Madonie, da parte della commissione tecnico scientifica Geositi dell'ARTA. L'area demaniale in territorio di Petralia Sottana è annoverata tra le emergenze geologiche più importanti, a livello nazionale, inerente il periodo triassico medio (circa 230 milioni di anni fa). Rappresentanti dell'Assessorato Territorio e Ambiente, dell'università di Palermo, dell'Ordine regionale Geologi di Sicilia, dell'Ente Parco Madonie, dell'Amministrazione comunale di Petralia Sottana, del corpo Forestale e dell'associazione haliotis, dopo il sopralluogo, hanno stilato un documento formale, nell'Aula consiliare di Petralia Sottana, che è stato valutato positivamente dalla CTS geositi nella validazione finale. Il sito, oltre ad avere una valenza scientifica elevatissima (rarissimo affioramento fossilifero a Daonelle), esprime riscontri etno-antropologici di peculiare bellezza e scorci paesaggistici meravigliosi (sentiero geologico n° 2 “Le Pietre e L’Acqua”). La speranza è che questo sito possa diventare un'attrattiva geoturistica su cui convogliare fondi strutturali per innescare quei virtuosi circuiti economici che da molto tempo gli operatori dei vari settori si augurano possano realmente diventare accessibili. A suggellare la giornata è stato valutato con riscontro positivo anche il Geosito di Petralia Sottana (calcari miocenici biocostruiti), su cui insiste il sentiero geologico urbano.
L'Amministrazione Comunale ha confermato la disponibilità del Comune per la gestione del Geosito, espresso dal Sentiero Geologico Urbano di Petralia Sottana, in sinergia con l'Ente Parco delle Madonie. Ciò al fine di garantire le prescrizioni previste nel decreto di istituzione e di salvaguardare e mantenere lo stato dei luoghi. L'esito delle istruttorie sono state decretate il 23 marzo 2017 dall'ARTA con relativa istituzione dei Geositi a valenza regionale e nazionale: “Calcari fossiliferi del sentiero geologico urbano di Petralia Sottana” e “Successione medio-triassica di Pizzo Sant'Otiero”.
La Sezione Geologica Geopark Madonie “G. Torre” del Museo Civico “Antonio Collisani”, conserva collezioni di rocce e fossili provenienti esclusivamente dall'area madonita. Essa è il risultato della infaticabile opera di studio e di raccolta che Giuseppe Torre ha svolto sulle Madonie nell'arco della sua vita professionale e scientifica. Attraverso le diverse istallazioni didattiche e interattive ai visitatori viene presentata la storia geologica del territorio del Parco delle Madonie, gli ambienti di formazione delle rocce e la loro evoluzione nel tempo. La visita del Museo costituisce un'occasione di conoscenza puntuale del territorio mediante l'osservazione di campioni di rocce, di fossili e modelli didattici, oltre a rappresentare un punto di partenza per intraprendere i diversi percorsi geologici e naturalisti all'interno del Parco. Un museo pensato per tutti, soprattutto per i ragazzi, affinché sviluppino una piena coscienza ambientale ed un rispetto nei confronti della memoria della Terra.

Il Museo, è inserito nel percorso Geologico Urbano. Esso è il primo sentiero geologico urbano della Rete Geopark Europea EGN, la percorrenza dell’itinerario, è segnata da borchie di bronzo realizzate da uno scultore locale, lungo il percorso si possono rinvenire fossili del Miocene e del Mesozoico oltre che altre peculiarità geologiche inserite nelle basole dei marciapiedi e negli elementi architettonici di molti edifici di pregio.

Escursioni e visite su prenotazione, ingresso libero al Museo Civico A. Collisani – Sezione Geologica Geopark “Giuseppe Torre”per tutta la settimana.

Per saperne di più
- Sito dell’Associazione Haliotis: http://www.haliotis.it/
- Sito del Comune di Petralia Sottana: http://www.comune.petraliasottana.pa.it/
- Sito del portale turistico del Comune di Petralia Sottana: http://www.petraliavisit.it/
- Sito dell’Ente Parco Regionale delle Madonie: http://www.parcodellemadonie.it/

PROGRAMMA

Dal 15 al 22 ottobre ingresso gratuito al Museo Civico Antonio Collisani che custodisce il Museo Geologico Geopark Madonie “G. Torre” con visite guidate.

Dal 16 al 18 ottobre attività escursionistica con le scuole

20 ottobre: visita al Sentiero Geologico Urbano Geopark.

21 ottobre: Convegno TESTIMONI DEL TEMPO - IL MARE NEL CUORE DELLA SICILIA
I GEOSITI ARTA DI PETRALIA SOTTANA – Presentazione della brochure sul geosito di Sant’Otiero
Ore 17.00, Aula Consiliare - Corso Paolo Agliata 50.
Seguirà scopertura insegna litica del sentiero Geologico Urbano.

22 Ottobre ore 9.30
Escursione al Geosito di Sant’Otiero e scopertura insegna litica dedicata al geosito.

IMPORTANTE: A causa della abituale mutabilità del clima in alta quota, le escursioni e le visite saranno confermate una settimana prima dell’evento.


CARATTERISTICHE DELL'ESCURSIONE
Livello di difficoltà: basso
Distanza: 3 km
Dislivello: 400 m

ABBIGLIAMENTO O EQUIPAGGIAMENTO CONSIGLIATO
sportivo
scarpe da passeggio

ISCRIZIONE E ASSICURAZIONE
Iscrizione obbligatoria entro il 13/10/2017
Quota iscrizione:
- gratuita
Modalità di iscrizione: Ufficio Turistico Petralia Sottana, tel 0921641811 Associazione Haliotis: 3494967912 - 3897989320 - torgeo@alice.it
Numero massimo partecipanti: escursioni su prenotazione
Assicurazione non necessaria

ORGANIZZATORI E SPONSOR

Comune di Petralia Sottana; Associazione Haliotis; Ente Parco Regionale delle Madonie; Ordine Regionale Geologi di Sicilia; Rotary Club “Palermo Parco delle Madonie”, C.A.I. Madonie - Sezione di Petralia Sottana; Museo Civico Antonio Collisani con la Sezione Geologica Geopark Giuseppe Torre.




Visualizza la mappa del geoevento Come arrivare